Love Advisor

Il primo sito Italiano con consigli sentimentali per single e coppie. Trova dove andare, cosa fare e come vivere i tuoi momenti indimenticabili.

Dormire in aeroporto arrivano le napcabs

Dormire in aeroporto arrivano le napcabs

Viaggiare per diletto o per lavoro spesso può essere un problema se si perde una coincidenza, un volo è stato cancellato o semplicemente bisogna attendere diverse ore prima di imbarcarsi su un nuovo vettore. Ricordo ancora con terrore la volta in cui dovendomi recare a Tokyo dovetti fare uno scalo a Singapore, ma per un problema tecnico il volo delle 10 era stato cancellato ed il primo disponibile era alle 18. Di fatto dovevo attendere quasi 12 ore in un bellissimo aeroporto ma, 12 ore sono troppe per chiunque.

Ma come spesso accade la tecnologia ci viene in aiuto e qualche persona ha avuto la brillante idea (oltre ad aver avuto i soldi per progettarli) di realizzare delle NapCabs (Cabine per la pennichella) che occupano pochissimo spazio, sono completamente automatizzate e salvano il sistema nervoso a centinaia di migliaia di viaggiatori l’anno.

Queste stanze sono disponibili al momento solo all’aeroporto di Monaco e Berlino (Clicca qui per vedere dove) ed hanno un costo che rispecchia la seguente tabella:
6:00 a.m. – 10:00 p.m. €15 per ora
10:00 p.m. – 6:00 a.m.: €10 per ora

Ma cosa hanno di speciale queste NapCabs?
Basta vedere il video per capirlo. Collegamente ad internet, prese per ricaricare tutti i nostri fedeli apparati, aria condizionata con purificatore d’aria, illuminazione cromatica (si può scegliere il tipo di colore per l’illuminazione), un display 19 pollici multimediale con cui configurare la propria musica o intrattenimento, un tavolino se si vuole continuare a lavorare senza essere disturbati o stare scomodo sulle poltroncine, un sistema di allarme che ti sveglia con anticipo qualora si stia ancora dormendo e si rischi di perdere il volo.
Quando giunge il momento, ci si alza, si esce, si chiude la stanza ed immediatamente un’inserviente arriva e da una pulita ed igienizzata alla stanza in modo che il prossimo ospite la trovi come nuova e profumata. A me sembra un’idea grandiosa anche se, forse, chiedere un bagno in camera sarebbe stato eccessivo.

Guarda il video di come funzionano:

Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *